15 49.0138 8.38624 arrow 0 bullet 0 4000 1 0 horizontal http://associazionewp.it 300 4000 1
Matrimoni – Single – Lifestyle
ragioni per le quali il partner non vuole farlo

Sesso: le ragioni per le quali il partner non vuole farlo

Ci sono diverse ragioni per le quali il partner non vuole fare sesso: quali sono? Bisogna preoccuparsi? Ecco la parola ai sessuologi ed agli esperti di psicoterapia che hanno condotto studi scientifici in materia di relazioni sessuali e di vita intima di coppia. Problemi finanziari Anche sulla vita sessuale, l’aspetto economico ha un “peso” rilevante:...

Ci sono diverse ragioni per le quali il partner non vuole fare sesso: quali sono? Bisogna preoccuparsi? Ecco la parola ai sessuologi ed agli esperti di psicoterapia che hanno condotto studi scientifici in materia di relazioni sessuali e di vita intima di coppia.

  1. Problemi finanziari

Anche sulla vita sessuale, l’aspetto economico ha un “peso” rilevante: numerosi studi scientifici e di sociologia hanno validato la tesi che, alla base della “rottura” nella vita coniugale, ci sono problemi economici, i quali incidono sulla vita sessuale ed intima dei partner.

Le difficoltà economiche e la crisi occupazionale sarebbero una delle principali cause di divorzio: ciò non è una sorpresa dato che è risaputo che i problemi finanziari possono cagionare “spaccature anche nelle coppie più armoniose”.

I fattori di stress derivanti da problematiche economiche possono causare la comparsa di sentimenti negativi nei confronti del partner, come la paura, l’ansia, sintomi depressivi e la mancanza del desiderio sessuale“, afferma Crystal Hollenbeck, Consulente ed esperto della vita sessuale.

Gestire oculatamente il budget economico a disposizione della famiglia, pianificare le spese e gli obiettivi finanziari aumenta profondamente la stima tra i partner ed incide sull’appeal sessuale e sull’intimità della vita relazionale”.

  1. Troppe distrazioni e troppi impegni

Si sente spesso lamentare dalle coppie sposate “è difficile sedersi sul divano e guardare un programma televisivo con il proprio partner o andare a cena in un bel ristorante senza dover guardare o rispondere al telefono ogni cinque minuti”.

Non si tratta di una mera distrazione, ma di impegni professionali […] occorre apportare alcune modifiche alla vita di coppia” afferma Celeste Holbrook, consulente ed esperta in sessuologia. “Quando ti siedi a tavola con tua moglie o tuo marito spegni il cellulare e “scollegati” da ogni pensiero o distrazione proveniente dalla vita professionale” consiglia la Dottoressa “scollegare i dispositivi elettronici aiuta definitivamente a dare grande impulso alla vita sessuale e relazionale”.

  1. Tensione nella vita relazionale

Una delle cause che incide sulla “rottura” della vita sessuale e della relazione di intimità è la tensione che cagiona conflitto tra i partner.

L’insorgenza della tensione nella vita relazionale e sessuale è dovuta a cause diverse, talvolta anche molto futili e banali come il non raccogliere i calzini dal pavimento.

Una serie di futili motivi comportano la drastica “rottura” nella vita di coppia ed impattano conseguentemente sulla sintonia sessuale e sulla riduzione dell’appeal sessuale tra i partner” sottolinea la Dottoressa Claudia Six, sessuologa e autrice di Erotic Integrity: come essere fedeli alla propria sessualità.

Devi essere in grado di saper affrontare le situazioni di crisi, risolvere i conflitti, sapere dire scusa al partner e imparare a comunicare in modo più efficace” continua l’esperta “Una cattiva comunicazione nella vita di coppia cagiona danni alla vita sessuale”.

  1. Scarso movimento fisico

Per la buona salute dell’organismo umano e per la vita sessuale della coppia occorre prestare attenzione al movimento fisico. Gli esperti di training suggeriscono che “quando si alza la frequenza cardiaca e si inizia a sudare, il corpo rilascia le endorfine o sostanze chimiche che conferiscono benessere al cervello e mettono di buon umore. Ciò sicuramente impatta sulla vita sessuale e sul buon esito della prestazione stessa”.

Il movimento fisico, oltre che sul benessere dell’organismo umano e sullo stato di salute, impatta anche sulla sfera sessuale e sulla relazione intima.

  1. Infedeltà e tradimento

Se uno o entrambi i partner sono infedeli comporta difficoltà nel recuperare un’intesa sessuale. Avviene ormai abbastanza frequentemente che incontri con persone al di fuori della coppia avvengano tramite siti specializzati come cerco sesso incontri di sesso in italia

Se l’uomo o la donna tradiscono la fiducia del partner, allora l’intesa sessuale e la reciprocità che si era instaurata nella complicità erotica vengono meno e si affievoliscono” spiega Wendi L. Dumbroff, consulente sessuale.

Una terapia di coppia aiuta i coniugi a riprendere la normale vita sessuale e aiuta a ritrovare quella sfera di intimità che era venuta meno a seguito del tradimento”.

  1. Mancanza di fiducia e di autostima

Indipendentemente dall’età, dal peso e dalla bellezza estetica spesso non ci si sente a proprio agio nel fare sesso con il partner: ci sono disagi psicologici che impattano profondamente sulla vita sessuale” sostengono gli esperti sessuologi.

La terapia sessuale di coppia aiuta i partner a comunicare più liberamente sui propri desideri carnali e passionali” sostiene Dumbroff terapista sessuale, “praticare esercizi di autostima e di relazione empatica sono la chiave di successo per recuperare l’intesa e rivivere un’esperienza sessuale positiva“.

  1. Trattamento farmacologico

L’assunzione di farmaci può incidere sulla vita sessuale e sulla mancanza di libido e di orgasmo durante il rapporto sessuale: fattori come la scarsa eiaculazione e la secchezza vaginale hanno effetti collaterali sul buon rapporto intimo. Gli antistaminici possono cagionare secchezza delle mucose e provocare dolore durante la penetrazione” spiega il dottor Holbrook.

Vorresti fare del buon sesso, ma devi utilizzare il lubrificante per avere un rapporto sessuale completo. Occorre sempre consultare il proprio medico curante sugli effetti collaterali derivanti prima di iniziare l’assunzione del farmaco. Se ci sono rimedi alternativi come l’importanza dei preliminari al rapporto sessuale, occorre abbandonare definitivamente l’uso dei farmaci” aggiunge il dottor Holbrook.

  1. Depressione post partum

Ogni donna neomamma dopo nove mesi di gravidanza deve riprendere la propria vita sessuale ma, molto spesso, la depressione post partum o altri fattori psicologici e/o disturbi post-traumatici da stress possono impattare sulla vita intima con il partner” suggerisce il Dottor Hollenbeck.

Una donna che ha appena partorito può aver subito danni alla vagina e al suo apparato sessuale: ciò comporta la comparsa della depressione post partum, che inibisce alla stessa di avere rapporti intimi con il coniuge”.

  1. Credo religioso

Molte persone non vogliono fare sesso, non è una banalità, ma il 3% della popolazione mondiale non ama fare sesso: molti l’hanno provato, altri lo disdegnano dal principio.

Credenze religiose possono impattare profondamente sulla vita di coppia e sulla sfera sessuale delle persone. Non è detto che un soggetto che non ami fare sesso sia malato psicologicamente, ma è comunque bene sapere fin dall’inizio se il partner con cui si intraprende una storia d’amore sia propenso ad avere rapporti intimi.

  1. Disfunzione erettile

La disfunzione erettile sta diventando un disturbo sempre più comune che colpisce il 52% degli uomini: è quanto pubblicato da una ricerca scientifica condotta su un campione di uomini del Massachusetts.

Il 40% della popolazione maschile di 50 anni è affetta da disfunzione erettile e la percentuale aumenta fino al 70% per gli over 65enni.

Gli uomini affetti da questo disturbo sessuale preferiscono evitare di avere un rapporto sessuale con la partner: si tratta di un problema piuttosto imbarazzante, nella maggior parte dei casi” spiega Dumbroff.

Potrebbe essere anche solo l’ansia da prestazione ma la non possibilità di avere un’erezione del pene provoca vergogna dinanzi ad una donna”.

Per evitare di incorrere in questi problemi fisici, relazionali e psicologici la maggior parte dei sessuologi raccomanda agli uomini di farsi controllare dal proprio medico curante.

  1. Dolore sessuale

Il dolore sessuale impedisce al coniuge, in particolare ad una donna, di voler fare sesso”, afferma il Dottor Dumbroff. Ci sono diversi motivi che comportano l’insorgenza del dolore sessuale, ragione per cui si raccomanda sia alle donne che agli uomini di cercare di risolvere il problema dal punto di vista medico.

Il dolore sessuale può essere fisico: le donne in menopausa, coloro che sono sotto cura chemioterapica possono accusare problemi di secchezza vaginale ed avere dolori durante un rapporto intimo con il partner. In questi casi è bene consultare un ginecologo che prescriva lubrificanti.

  1. Mancanza di igiene

La cura di sé e l’igiene intima sono alla base del desiderio sessuale. “Una buona igiene dentale, del corpo e della chioma sono alla base del successo della vita sentimentale e del rapporto intimo“, afferma il dottor Hollenback.

Una buona igiene delle parti intime previene anche l’insorgenza di malattie sessualmente trasmissibili: occorre prestare attenzione e comunicare al partner lo stato dei fatti senza vergognarsene.