15 49.0138 8.38624 arrow 0 bullet 0 4000 1 0 horizontal http://associazionewp.it 300 4000 1
Matrimoni – Single – Lifestyle

Cosa significa BBW e differenze con le Curvy

Se ti stai domandando cosa significa BBW, in questo articolo troverai tutte le risposte ai tuoi interrogativi! Intanto, sappi sin da ora che le BBW sono donne molto formose che piacciono a tanti italiani. Come sicuramente saprai già, infatti, “de gustibus non disputandum est”: in pratica, tutti noi abbiamo delle preferenze particolari, anche nella sfera...

Se ti stai domandando cosa significa BBW, in questo articolo troverai tutte le risposte ai tuoi interrogativi! Intanto, sappi sin da ora che le BBW sono donne molto formose che piacciono a tanti italiani.

Come sicuramente saprai già, infatti, “de gustibus non disputandum est”: in pratica, tutti noi abbiamo delle preferenze particolari, anche nella sfera sessuale, e c’è chi non riesce a resistere alle donne grasse. In fondo non stiamo di certo scoprendo l’acqua calda, considerando che sin dai tempi preistorici queste donne avevano una lunga fila di estimatori.

Il motivo? Essere grassi all’epoca era un segno di prosperità, e in un’era in cui ci si doveva spezzare per sopravvivere, le donne formose e abbondanti venivano viste al pari di regine. E anche se oggi le cose sono cambiate, gli incontri con BBW  attirano ancora milioni di persone.

Significato della parola BBW

Ma veniamo allo studio di alcuni “tecnicismi”, come ad esempio l’origine del termine BBW, di matrice puramente anglosassone. Questo acronimo, infatti, fa riferimento alla parola “Big and Beautiful Women”: ovvero indica le donne grasse ma bellissime. Non solo perché c’è chi ama le curve estreme, ma anche perché alcune di queste ragazze posseggono in effetti dei visi angelici, che vanno ad arricchire il tutto, rendendole molto attraenti.

A tal proposito, però, devi fare molta attenzione: esistono delle differenze fra le donne curvy e quelle BBW, che noi comunque andremo ad approfondire fra poco. Chi ha inventato il termine BBW? La giornalista statunitense e scrittrice Carol Shaw, che fra le altre cose scriveva abitualmente di questo tema in svariate riviste.

Una questione di età? No, soltanto di chili

C’è chi pensa che una BBW, per considerarsi o essere considerata come tale, debba essere per forza di cose giovane, o al massimo sulla 30ina. In realtà non è affatto così, perché il mondo è pieno di esempi di donne mature formose, che possono di diritto entrare nella lista delle big and beautiful women.

Dunque l’età, almeno in questo caso, non conta nulla: ciò che pesa (letteralmente parlando) sono solo i chili. E qui conviene assolutamente aprire una parentesi, tutto fuorché insignificante: quanto deve pesare una BBW, per potersi dire tale?

Naturalmente non esistono regole scritte, il che porta anche a fare confusione fra le donne curvy e quelle grasse. Però c’è chi è riuscito a stabilire delle vere e proprie formule, che possono aiutare ad individuare con assoluta certezza una donna formosa meritevole di questa etichetta.

Nello specifico, una donna di questo tipo dovrebbe avere un peso fra i 90 chilogrammi e i 130 chilogrammi circa (massimo 140). È chiaro che si tratta di un calcolo abbastanza approssimativo, perché conta anche quanto è alta, dunque il suo indice di massa corporea. Diciamo che, in media, una donna BBW di 90 chilogrammi non dovrebbe superare 1,70 metri di altezza. E se pesa più di 140 chili? Lì si parla di SBBW (super BBW).

Differenze fra BBW e donne Curvy

È davvero facile imbattersi in articoli su Internet che confondono i due termini, mixandoli e creando tantissima confusione. E non è un modo di fare corretto, visto che una cosa è parlare di donne grasse e dunque BBW, un’altra è parlare di donne curvy.

Questo perché le seconde non possono essere considerate realmente “grasse”, ma soltanto più in carne e più formose rispetto ad una ragazza normo-peso. Inoltre, ti conviene imparare il prima possibile le differenze, per non commettere poi degli errori tremendi. Una donna curvy, infatti, potrebbe offendersi a morte se la chiamerai BBW. Il tutto perché sarà sensibile al tema del peso, e in quel modo non farai altro che darle della grassa.

Il modo migliore per capire cosa distingue le due categorie, è rifarsi a ciò che dicono gli esperti di moda, che con le taglie forti ci combattono tutti i giorni per business. Secondo gli stilisti, è tutta una questione di taglie e non di bellezza, perché una donna BBW può essere sensuale tanto quanto una donna curvy, anche se con qualche chilo in più. Si parla dunque di conformazioni fisiche, che indicano una gamma di taglie che va da 44 a 50 per una donna curvy.

Per farti capire meglio, negli anni ’50 le ragazze curvy venivano viste come donne normali, perché all’epoca si era un po’ più “cicciotte”, e andava benissimo lo stesso. Se si parla di BBW, invece, nel mondo della moda si preferisce usare un termine diverso, ovvero “donne Plus Size”.

E Plus Size, a sua volta, si riferisce ad una donna che possiede in genere una taglia pari o superiore a 52. Puoi ben capire, dunque, che questo confine alle volte è sfumato, quindi molto difficile da individuare con certezza. Secondo quanto detto, infatti, il passaggio da curvy a BBW si troverebbe in poche taglie.

Però va anche sottolineato che di solito una ragazza abbondante, grassa e molto formosa si colloca su una taglia 54, ovvero la misura che per molti indica le persone obese.

Capitolo bellezza, al di là dei numeri

Taglie, numeri sulla bilancia… contano davvero? Non tanto, perché ciò che piace agli uomini non è la matematica ma il fascino estetico di queste donne molto formose. Alla fine conta infatti la bellezza, e anche qui è sempre una questione di gusti, proprio come accade per le donne normo-peso. A te potrebbe piacere un particolare lineamento del viso, che altri amanti delle BBW potrebbero invece non gradire. Ciò che è certo, però, è che alla base di tutto si trova sempre… la ciccia!