15 49.0138 8.38624 arrow 0 bullet 0 4000 1 0 horizontal http://associazionewp.it 300 4000 1
Matrimoni – Single – Lifestyle
diradamento capelli

Diradamento dei capelli: cosa fare? La parola all’esperto

Stempiatura e diradamento dei capelli sono una condizione fisiologica legata all’avanzamento dell’età che può colpire sia gli uomini che le donne. Si tratta di una forma di caduta di capelli con progressiva regressione fronto-temporale che inizia con la perdita copiosa di ciocche di capelli. La fisiologica perdita di capelli è dovuta all’esaurimento del ciclo di...

Stempiatura e diradamento dei capelli sono una condizione fisiologica legata all’avanzamento dell’età che può colpire sia gli uomini che le donne. Si tratta di una forma di caduta di capelli con progressiva regressione fronto-temporale che inizia con la perdita copiosa di ciocche di capelli.

La fisiologica perdita di capelli è dovuta all’esaurimento del ciclo di ricrescita dei capelli ed è un problema che colpisce soprattutto gli uomini; tuttavia, recenti studi scientifici hanno validato la tesi che circa il 40 per cento della popolazione affetta da alopecia è costituito da donne.

L’American Hair Loss Association ha messo in evidenza una “stretta” correlazione intercorrente tra il problema di diradamento dei capelli delle donne con l’incremento dell’azione dell’enzima 5-alfa-reduttasi.

Quali sono i fattori che incidono sul problema del diradamento dei capelli? Quali le possibili conseguenze psicologiche derivanti dalla perdita fisiologica dei capelli?

Questa guida si propone di analizzare il disturbo della stempiatura e della perdita dei capelli, le cause e i rimedi necessari per prevenire il diradamento e per ritardare il disturbo fisiologico.

Diradamento capelli: cause e studi scientifici

Con l’avanzare dell’età, con l’alterazione ormonale e il cambiamento della stagione è possibile accorgersi che la propria cute si stia sempre di più diradando e i capelli cadano a ciocche. Ci sono innumerevoli motivi che cagionano la caduta dei capelli e non si tratta solo di un ciclo fisiologico, ma bensì patologico che può nascondere problematiche di entità più grave.

Si pensi, ad esempio, che la mancanza di proteine ​​fa sì che i capelli riducano il loro ciclo di vita e cambino colore, secondo quanto pubblicato dagli studi scientifici dell’Institute of Medicine.

Le donne soffrono di diradamento dei capelli e, nella maggior parte dei casi, dovrebbero assumere almeno 46 grammi di proteine ​​al giorno: è quanto raccomanda Neva Cochran, esperta dietista di Dallas, nel Texas.

Massaggiare il cuoio capelluto aiuta a stimolare la microcircolazione e i follicoli piliferi“, spiega Debra Jaliman, dermatologo di Manhattan e autore di Skin Rules: Trade Secrets da un dermatologo top di New York.

Uno studio condotto dalla ePlasty ha validato la tesi che almeno quattro minuti di massaggio del cuoio capelluto al giorno stimolano la crescita dei capelli e migliorano la struttura del capello: è quanto è emerso da Abraham Armani, Direttore medico di Armani Medical Hair Restoration a Dallas.

Massaggiare il cuoio capelluto aiuta a ridurre lo stress psico-fisico, che è causa della caduta dei capelli: “l’aumento della circolazione sanguigna sulla superficie del cuoio capelluto aiuta a stimolare la microcircolazione e a rilassare”, afferma il Dottor Jaliman.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Physical Therapy Science e, da quanto viene riportato, “massaggiare il cuoio capelluto almeno due volte alla settimana abbassa i livelli di ormoni dello stress, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, cause dello stress emotivo o fisico che comportano il diradamento dei capelli”.

Anche il crescente incremento dell’”utilizzo quotidiano di piastre, phon, arricciacapelli, etc. ha un impatto molto negativo sulla salute della chioma“, commenta Omeed Memar, Professore di dermatologia clinica presso la Feinberg School of Medicine della Northwestern University.

Un’altra causa che cagiona il problema della perdita copiosa di capelli è legata al malfunzionamento della tiroide che aiuta a regolare le funzioni corporee importanti come il ciclo mestruale, la frequenza cardiaca e la temperatura corporea.

Un malfunzionamento di questa ghiandola può avere effetti negativi sulla salute dei capelli: problemi di ipertiroidismo comportano il diradamento dei capelli nelle donne e la stempiatura degli uomini.

L’assunzione di certi farmaci come quelli per la pressione del sangue può portare alla perdita di capelli” è quanto messo in evidenza dal Dottor Memar. Per evitare che l’assunzione di certi farmaci provochino la perdita di capelli, basta leggere le avvertenze riportate sul foglio illustrativo.

Massaggiare il cuoio capelluto: come e quando farlo?

Secondo autorevoli ricerche scientifiche e studi dermatologici, massaggiare il cuoio capelluto per la crescita dei capelli può essere eseguito semplicemente sotto la doccia o direttamente in salone dal parrucchiere con prodotti e trattamenti di cura della chioma.

Almeno quattro minuti di massaggio con movimenti circolatori e stimolatori con entrambe le mani“, commenta Jessie Cheung, Direttore del Centro Dermatologico e Laser di Willowbrook, nell’Illinois. “Non c’è bisogno di usare alcun olio o siero, l’aromaterapia come la lavanda, l’eucalipto o la menta stimolano la crescita dei capelli“, sostiene Cheung.

Un massaggio circolatorio con le mani è un buon punto di partenza ed è sufficiente per stimolare il flusso sanguigno“, suggerisce Cheung; “occorre stimolare il drenaggio linfatico ed il tutto inizia dal collo” aggiunge il Dottor Jaliman.

Diradamento capelli: Conseguenze psicologiche

Diversi studi e ricerche psicologiche effettuate su un pool di persone che accusano problemi di perdita di capelli hanno messo in evidenza che la stempiatura dei capelli provoca un grave disagio che può provocare depressione.

Le persone che accusano problemi di perdita dei capelli, oltre che da tricologi, necessitano di un supporto di psicologi e di psicoterapeuti.

Un leggero diradamento o stempiatura dei capelli può far venire meno l’autostima e la sicurezza di sé: la chioma è l’emblema della salute (fisica, morale, sessuale) e, pertanto, deve essere assolutamente preservata e curata al meglio con validi rimedi naturali.

Curare la perdita dei capelli: rimedi naturali

Studi scientifici hanno validato la tesi che esistono diversi rimedi naturali che aiutano a curare e preservare la salute dei capelli. L’uso di olio di jojoba stimola il rinnovamento cellulare dei capelli e non unge: basta massaggiare il cuoio capelluto per circa 10-15 minuti grazie all’utilizzo di shampoo e balsamo.

Per impedire ai capelli di cadere, l’aloe vera è un ottimo rimedio casalingo che cura la caduta dei capelli e lenisce il cuoio capelluto danneggiato in profondità.

Anche la radice di liquirizia vanta determinate proprietà benefiche che aiutano a idratare in profondità la cute ed a calmierare il prurito o la secchezza del cuoio capelluto.