Home Blog

L’amore è eterno finchè dura? Ecco i 7 consigli degli esperti per mantenere in vita il matrimonio

0

Come mantenere in vita un matrimonio per l’eternità? L’amore è davvero eterno finchè dura? Ecco i 7 migliori consigli degli esperti per formare un legame coniugale più “solido” e per essere in grado di gestire i momenti di crisi e di difficoltà della vita di coppia.

Matrimonio duraturo e felice: i 7 consigli infallibili degli esperti

Ogni matrimonio ha “alti” e “bassi”: la vita coniugale è dura e l’insorgenza di possibili insidie e debolezze stanno dietro l’angolo, per questo è importante saper imparare a gestire i momenti di difficoltà, onde evitare fallimenti.

Tutti i matrimoni più longevi sono quelli che seguono alcune semplicissime regole di convivenza: si tratta di principi fondamentali su cui si deve basare la vita di coppia, affinchè la stessa sia in grado di mantenere una relazione duratura e stabile fin dal primo giorno.

Complicità, divertimento, sesso, fiducia, affetto e “scontri” sono le poderose armi “vincenti” per affrontare la vita coniugale: bastano davvero poche regole da mettere in pratica per fare vivere a lungo il proprio matrimonio.

Ecco i 7 tips da appuntarsi e da mettere in pratica per mantenere in vita la relazione coniugale.

  1. Costruire un equilibrio d’amore nel medio-lungo termine

La noia, la frustrazione e le irritazioni quotidiane possono spegnere la scintilla e la passione tra i coniugi: la “fiamma” amorosa a lungo andare tende a scemare per poi spegnersi per sempre. Come evitare questo tragico epilogo? Basta essere in grado di costruire un “nido” d’amore sempre caloroso ed accogliente, ma in che modo? Essere premurosi, complimentarsi con il partner per ogni azione, mostrare ogni giorno quanto desideri stare con lui o lei.

Con i piccoli gesti quotidiani si può costruire in un’ottica di medio-lungo termine una vita di coppia davvero stabile e duratura: i complimenti e i ringraziamenti devono essere sempre sinceri.

Tra le frasi ed affermazioni più ricorrenti per mantenere in vita un matrimonio si annoverano le seguenti: “Posso sempre contare su di te” oppure “Sono così felice che siamo qui insieme“.

Lo sguardo affettuoso, una carezza, un bacio, una tazza di caffè servita a letto sono tutti piccoli esempi che contribuiscono a creare un rapporto perfetto ed un equilibrio amoroso (anche oltre i 50 anni di vita coniugale).

  1. Ritagliarsi uno spazio vitale per sé

Per mantenere stabile e duratura la vita di coppia è importante rispettare gli spazi e la libertà dell’altro coniuge: ognuno deve essere in grado di saper gestire in modo efficace il proprio tempo libero e i propri hobbies.

Le coppie che sono in grado di costruire una relazione sana e genuina sono quelle che sanno rispettarsi l’uno con l’altro, avere fiducia e lasciare al compagno o alla compagna i propri spazi di libertà ed autonomia, altrimenti rischierebbero il fallimento in meno di un anno di matrimonio.

I bambini, il lavoro, la casa, la spesa, le bollette, gli impegni quotidiani influiscono sulla vita sentimentale e, ogni tanto, è importante “staccare” la spina e ritagliarsi del tempo da dedicare alla crescita ed al benessere della propria persona.

  1. Ricordarsi sempre che nessuno è perfetto

Nella vita coniugale occorre ricordarsi che ognuno è un essere umano e, in quanto tale, è bene tenere in considerazione che nessuno è perfetto.

Tutti possono sbagliare ed ognuno ha i propri difetti e punti di debolezza, una buona regola è saperli accettare e non rinfacciare mai niente al proprio coniuge. Sapere accettare le differenze: è proprio la diversità che ci rende unici, è una sorta di “marchio di fabbrica” e ciò arricchisce ogni rapporto coniugale.

Occorre dimenticare che esiste la coppia perfetta: è impossibile che due persone siano d’accordo su tutto e vogliano fare la stessa cosa o condividere sempre le stesse scelte del coniuge.

La vita coniugale è fatta di tanti compromessi, di mediazione e di pieno rispetto delle scelte che possono essere anche osteggiate dall’altro. Una regola fondamentale per il benessere del matrimonio è sapere rispettare e condividere le opinioni, i desideri e le aspettative di chi ci sta accanto, anche se fossero “errate”.

  1. Impara a combattere (anche a sbattere le porte)

Non ci si deve mai vergognare di combattere e di lottare uno contro l’altro (ovviamente nei limiti): litigare e sbattere le porte è un normale comportamento di coppia, non bisogna mai meravigliarsi di quanto può accadere nella vita coniugale degli altri. Nessuno è perfetto, i matrimoni più longevi (quelli celebrati negli anni ’50) sono quelli vissuti tra “schiaffi e sesso”: arrabbiarsi, gridare e prendersi anche a schiaffoni può essere un modo per “scaricare” la tensione e per ricominciarsi ad amare fin dal primo istante, come se non fosse accaduto nulla.

Si pensi che secondo studi scientifici autorevoli le coppie che non litigano mai sono quelle più a rischio di rottura: litigare è salutare, a patto che la lite sia gestita con una buona dose di autocontrollo e non degeneri.

La psichiatra Adelia Lucattini commenta a tale proposito che “litigare è un aspetto naturale della vita, anche di quella di coppia, che di per sé contiene una carica emotiva particolare, intensa, viva e appassionata, che può esprimersi anche attraverso le grandi o piccole discussioni di cui è costellata la vita quotidiana”.

Inoltre, secondo l’esperta psicoterapeuta “il conflitto stimola il confronto e la crescita della relazione e della vita di coppia, ma non deve diventare un’arma distruttiva”.

  1. Prendere le giuste iniziative e creare un “effetto sorpresa”

Per una buona relazione coniugale è importante introdurre del “pepe”, in che modo? Non solo sesso, ma anche tanto divertimento: organizzare una cena a lume di candela una serata che non sia il giorno di San Valentino aiuta i partner a riconquistare la propria intimità.

Concedersi un weekend fuori città, prenotare una vacanza in qualche isola esotica o concedersi una crociera o un viaggio all’insegna del benessere fisico in qualche SPA sono tutte iniziative giuste e validissime per creare un “effetto sorpresa”.

È importante divertirsi e ridere insieme, è una vera e propria terapia “di coppia”: sorprendere il proprio partner in ogni momento aiuta a richiamare la sua attenzione su di te.

  1. Ascoltare ogni sua richiesta e/o problema

Per mantenere in vita un matrimonio, l’ascoltarsi l’uno con l’altro è assolutamente importante: le coppie più longeve sono quelle che sanno dialogare continuamente, il silenzio “distrugge” il matrimonio!

La maggior parte degli esperti ritiene che sia veramente importante ogni sera sapersi raccontare come è andata la giornata, è un “rimedio terapeutico” per entrambi. La trasparenza e la lealtà sono i principi cardine per costruire un dialogo reciproco di forte empatia.

  1. Un po’ di sesso non guasta mai!

Un po’ di pepe e di erotismo non guastano mai per vivacizzare la vita di coppia: chi l’ho ha detto che il sesso sia bello solo a 20 o 30 anni? A 50 anni è ancora meglio, parola dei sessuologi e ginecologi!

Numerosi studi e ricerche scientifiche condotte in merito alla vita sessuale di coppia hanno validato la tesi che le coppie sposate da molti anni sono quelle che, nonostante l’età matura, praticano sesso come se fosse la prima volta.

Incredibile? No, basta mettere in pratica i 7 consigli degli autorevoli esperti per “testare” se effettivamente il sesso è un antidoto per fare durare a lungo il matrimonio.